CIRCOLO SCACCHI "G. GRECO" - CECINA

Ruslan Olegovic PONOMAREV

Clicca qui sotto per vedere alcune partite di Ponomariov

Horlivka, 11 ottobre 1983

E' uno scacchista ucraino di etnìa russa. È noto come Ruslan Ponomariov in occidente.

Ha imparato a giocare a scacchi dal padre, Mikhail Nikitovich Ponomariov, all'età di 5 anni. Questi era il direttore di un club di scacchi, e poi il capo della famosa AV Momot Kramatorsk School. Fu un altro suo figlio, Boris, che divenne allenatore di Ruslan.

Ha ottenuto il titolo di Grande Maestro nel 1998 all'età di 14 anni, il più giovane di allora ad aver raggiunto tale titolo.

Nel 2002, battendo per 4.5-2-5 il connazionale Vassily Ivanchuk, si è laureato campione del mondo FIDE a soli 19 anni, diventando così il più giovane della storia degli scacchi a raggiungere questo traguardo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre al record del più giovane campione del mondo detiene anche il record del più giovane giocatore a sconfiggere un campione del mondo in carica in partita di torneo. In settembre del 2000, all'età di 16 anni e 11 mesi, ha vinto una partita contro il campione del mondo FIDE Alexander Khalifman nel 16º Campionato europeo per club di Neum, in Bosnia ed Erzegovina.

L' 11 Ottobre 2003, egli è diventato il primo giocatore di alto profilo a perdere una partita a causa dello squillo del suo cellulare durante il gioco. Questo è accaduto in una partita del Campionato Europeo a squadre a Plovdiv, in Bulgaria, quando Ponomariov giocava col Nero contro il GM svedese Evgenij Agrest.

Nella lista FIDE di novembre 2009 ha un punteggio Elo pari a 2739, al 14º posto nel mondo e al 2º posto tra i giocatori ucraini, dopo Ivanchuk. Il suo punteggio più alto di sempre è stato 2743, raggiunto in aprile del 2002, punteggio che gli consentì di essere il numero 6 al mondo.

Nel 2007 ha vinto il campionato del mondo di scacchi under-18 di Yerevan.

In dicembre 2009 è arrivato alla finale della Coppa del Mondo di scacchi 2009, precedendo 126 Grandi Maestri, ma è stato battuto, negli spareggi lampo, da Boris Gelfand.

 

Curiosità: Nelle partite con il bianco, Ponomariov ha quasi sempre giocato 1.e4 , preferendo le linee principali della Spagnola e la difesa siciliana. Con il nero, ha giocato la siciliana contro 1.e4 e anche risposto 1 ... e5, per entrare in una Spagnola. Contro 1.d4 ha adottato una serie di difese, tra cui il Gambetto di donna accettato, l'ovest indiana e l'indiana di re. All'inizio della sua carriera ha sperimentato anche il gambetto Benko e la difesa Pirc , ma a partire dal 2003 queste sono uscite dal suo repertorio.